Forcella Marmolada inizio della ferrata con verglas
Condizioni impegnative verglas, si sale con ramponi ai piedi.
In discesa le roccette prima del ghiacciaio.

Ferrata Marmolada

La ferrata della Marmolada, lungo la cresta Ovest, è un percorso di grande valore tecnico e paesaggistico. Un itinerario affascinante che permette di scoprire terreni molto diversi tra loro: oltre alla via ferrata che corre sulla cresta ovest della Marmolada gli alpinisti dovranno affrontare la discesa lungo la via normale con l'attraversamento del ghiacciaio. Un percorso nel complesso non troppo impegnativo ma che regala soddisfazioni, emozioni e panorami grandiosi.

€ 100

Durata

1 giorno

Richiesta info per Ferrata Marmolada
Richiesta Info o prenotazione per:
Ferrata Marmolada
Difficoltà

Media

Partecipanti

Min. 2 max. 4

Stagione

da Giugno a Settembre

Gran parte della difficoltà della ferrata Marmolada dipende dalle condizioni di neve e ghiaccio: se il cavo d'acciaio lungo la cresta non è coperto dalla neve e la roccia è pulita la ferrata non presenta particolari difficoltà. Alcuni punti impegnativi che richiedono attenzione rimangono l'attraversamento dei ghiacciai del Vernel, in salita, e della Marmolada in discesa anche per la presenza di crepacci.
La professionalità e la competenza di una Guida Alpina al vostro fianco vi garantirà la sicurezza sia nell'attraversare i ghiacciai che durante la salita della ferrata.

Ferrata Marmolada

Il percorso della Ferrata a Punta Penia

Per questa ascensione, normalmente, si trascorre la notte al Rifugio Pian dei Fiacconi che si raggiunge dal passo Fedaia in poco più di un'ora e mezza di cammino (oppure se aperto anche con l'impianto di risalita). Lasciato il rifugio, si attraversa in direzione ovest fino a raggiungere il ghiacciaio del Vernel. Calzati i ramponi si rimonta il ghiacciaio poco crepacciato, in direzione della Forcella Marmolada. Superata la terminale, un primo tratto di cavo metallico ci facilita l'accesso alla forcella che divide la Marmolada dal Piccolo Vernel. Qui inizia la vera ferrata lungo la cresta ovest che si sviluppa lungo placche inclinate e diedri, sempre con un panorama mozzafiato su Grande e Piccolo Vernel. Nella parte finale il percorso si mantiene vicino alla cresta e ci permette di affacciarci sul versante opposto e scoprire le vertiginose pareti del lato sud e la sottostante Val Contrin. Raggiunta la vetta è d'obbligo una birra a Capanna Punta Penia prima di affrontare la discesa lungo la via Normale.

Costi condizioni e materiali

Il ritrovo è previsto nel tardo pomeriggio presso il passo Fedaia, o direttamente al Rifugio Pian dei Fiacconi.

Ogni Guida può accompagnare un massimo di 4 persone.

  • 1 Partecipante: 320 €
  • 2 partecipanti: 160 € per persona
  • 3 partecipanti: 120 € per persona
  • 4 partecipanti: 100 € per persona

La quota comprende: il servizio della Guida Alpina e sue spese, il materiale tecnico necessario allo svolgimento dell'attività ed eventualmente il transfer da Trento al Passo Fedaia. 

La quota non comprende: vitto e alloggio in rifugio (circa 50,00 € a mezza pensione), spese personali, biglietti per funivia, e tutto quanto non espressamente indicato in "la quota comprende".

Materiale fornito da Mountime: imbrago, casco, set da ferrata e ramponi.

Materiale personale: abbigliamento sportivo a strati, giacca calda e ventina, guanti e berretto, scarponi da trekking (meglio se semi-ramponabili), zaino con acqua e spuntini.