Scivolo assistito sul canyon Tignale
Un po' di solo prima di reimmergersi

Tignale

Canyon del Lago di Garda perfetto ad inizio e fine stagione.

A differenza degli altri canyon il Tignale ha alcuni tratti aperti e luminosi, che invitano a fermarsi a rilassarsi nelle ampie piscine scavate nella roccia. Torrente dalla portata stagionale molto variabile è tendenzialmente più caldo degli altri. Ecco perchè è perfetto soprattutto a inizio e fine stagione.

€ 72

Durata

Mezza giornata

Difficoltà

Media

Partecipanti

Min. 3

Stagione

da Aprile ad Ottobre

I partecipanti devono essere moderatamente in forma e godere di buona salute. È necessario comunicare eventuali problemi di salute al momento della prenotazione ed alla Guida prima di iniziare l’attività. La conoscenza da parte della Guida di eventuali problemi di salute è importante per la vostra e sicurezza e per quella del gruppo.

I salti non sono mai obbligatori, i partecipanti possono sempre decidere se se la sentono di tuffarsi o se preferiscono essere calati con la corda dalla Guida.

Per la sicurezza dei partecipanti i salti di altezza superiore ai 6m non saranno proposti per i tuffi.

In base alle condizioni della portata del torrente il giorno dello svolgimento dell'attività la Guida potrebbe decidere di percorrere un torrente diverso, ma di pari durata e difficoltà, per la sicurezza del gruppo.

Il percorso del Tignale

Raggiunta la Frazione di Piovere, sul lago di Garda inizia la preparazione indossando muta e calzari in neoprene, imbrago e caschetto. Camminando in piano su in piacevole sentiero raggiungiamo l’entrata del Canyon dove la Guida Alpina con un breve ma dettagliato briefing illustrerà l'attività, le regole e i comportamenti da seguire in fiume.

L'avventura inizia con una serie di calate alternate a scivoli di roccia fino a raggiungere un lungo scivolo che ci porta in una grande piscina. Da questa parte un tratto più chiuso e incassato che in poco tempo, grazie ad una serie di calate, ci porta più in basso dove l'ambiente si riapre. Superato un traverso esposto raggiungiamo una calata da 45 metri che conclude il primo tratto del torrente.

La parte bassa è semplice e si cammina agevolmente, ma incontriamo 2 scivoli ripidi che versano in piscine idilliache. Notevole l’ultimo scivolo di 12 metri, poco pendente e molto divertente, unico nel suo genere.

Costi condizioni e materiali

Ogni Guida può accompagnare un massimo di 8 persone.

La quota comprende: il servizio della Guida Alpina, il noleggio del materiale tecnico necessario allo svolgimento dell'attività ed il transfer da Arco al torrente.

La quota non comprende: tutto quanto non specificato in “la quota comprende”.

Attrezzatura fornita da Mountime: muta e calzini in neoprene, Imbrago, casco, set da ferrata.

Equipaggiamento personale: costume da bagno da indossare sotto la muta, scarpe da ginnastica o da trekking da usare per percorrere il canyon, asciugamano, cambio completo di vestiti asciutti.